Home / Viaggi / CIttà fortificate del Veneto: Montagnana
montagnana, padova
In Gita a Montagnana

CIttà fortificate del Veneto: Montagnana

Montagnana

In provincia di Padova a pochi chilometri dai colli Euganei sorge la cittadina di Montagnana protetta da mura di epoca medievale che formano un rettangolo irregolare esteso per circa due chilometri. La muratura, alta tra i sei e gli otto metri, è coronata da merlatura guelfa che conferisce un aspetto severo al complesso ingentilito, a cadenza regolare, dalle 24 torri alte tra i 17 e 19 m. A Montagnana è stata conferita la Bandiera Arancione TCI per le bellezze storiche e per la valorizzazione dei prodotti tipici fra cui il prosciutto crudo.
Gli stessi eventi storici accomunano Montagnana ad altre cittadine fortificate della zona quali Este, Monselice e Cittadella a partire dai primi insediamenti paleoveneti dell’età del Bronzo passando per le signorie degli Este e degli Ezzelino III da Romano fino all’annessione alla Serenissima nel 1405. L’aspetto attuale delle mura si deve a Francesco II il Vecchio da Carrara (1360-62) e, per ognuno dei quattro lati della cinta, è presente una porta via di accesso alla città.

Coltivazioni di canapa

Dopo la caduta dei Carraresi, durante il periodo protetto dalla Serenissima, i territori circostanti vennero coltivati a canapa, utile per costruire le corde per la flotta veneziana.
Attualmente è fiorente il turismo: nella prima domenica di settembre l’attrattiva turistica per eccellenza è il “Palio dei dieci Comuni”. Al rullo di tamburi, lo scintillio delle armature e le acrobazie degli sbandieratori la cui fama oltrepassa i confini della Regione, Montagnana diventa il teatro della festa le cui radici affondano nel medioevo. Tutti in costume d’epoca! La festa venne celebrata per la prima volta nel 1259 in occasione della liberazione dall’occupazione di Ezzelino III da Romano ed il suo culmine è nella corsa dei cavalli in cui dieci valorosi fantini, rappresentanti dei Comuni del comprensorio, si sfidano cavalcando senza sella.

Duomo di Montagnana

Anche il centro cittadino è interessante da visitare per il Duomo e le chiese, per i palazzi signorili e per intrattenersi nella piazza Vittorio Emanuele tutta porticata.

Silvana Foffano

Silvana Foffano
Dopo un periodo di studi e lavoro nel settore architettura mi sono dedicata all'insegnamento ricavandone motivazione e soddisfazione.Ho proseguito i miei studi nell'ambito della formazione specialistica per poter acquisire le metodologie utili all'apprendimento, in relazione al quale ho svolto attività di docenza per conto dell'Università "Cà Foscari" di Venezia.Attualmente sono Docente Discipline Geometriche, Architettoniche, Scenografia, Arredamento presso Scuole Medie Statali di I° e II° grado.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*