Home / Viaggi / Cibiana di Cadore / Cibiana di Cadore – Il Paese dei Murales
cibiana, cadore, murales
Cibiana di Cadore: il paese dei murales

Cibiana di Cadore – Il Paese dei Murales

Cibiana di Cadore – Ricordi, osservazioni e spiritualità popolare

Cibiana di Cadore ci riserva, ogni via, in ogni casa degli spettacoli unici che rappresentano la storia di quel passato che ancora oggi continua a esistere grazie ai ricordi. Grazie ai murales.

Cibiana di Cadore: in questo post vi voglio parlare di questa bella località delle nostre montagne venete. Questo luogo è conosciuto, oltre che essere posto sulla statale che da Longarone porta a Cortina d’Ampezzo, per i suoi murales. Come tutte le zone di montagna, anche la storia di Cibiana di Cadore è legata al legname, al ferro e a tutte quelle attività che ne permisero la sopravvivenza.

I Murales di Cibiana di Cadore

La realizzazione dei murales, continuata fino al 2002, iniziò nel 1980 quando pittori veneti e di altre parti del mondo iniziarono a dipingere, sulle pareti delle case in gran parte vecchie, la storia e i personaggi di quel luogo incantato, quasi lontano dal mondo dove ogni singolo affresco sembra prender vita. La storia torna a vivere e si mostra a noi come se fossimo gli spettatori di una rappresentazione teatrale. Pensiamo, ad esempio, a quella madre con il suo bimbo in braccio (La mare di Bruno Milano, 1984) affacciata alla finestra che aspetta il marito partito per un paese lontano;  al violino del signor Lelio (Al mandolin di Lelo Vico Calabrò, 1980) che ci rallegra con quella musica soave e silenziosa ormai piena di ricordi e che solo la nostra fantasia fa arrivare alla mente; agli angeli che cantano (Signore delle cime Gleb Vjatkin, 1990) e ci ricordano tutti quegli uomini che sono morti per amore della montagna lasciando dietro di sé il dolore e le lacrime. E infine rammentiamo quelle pagine di storia più lontana, risalente al 1508, ricordate dall’affresco del soldato che è lì in attesa delle truppe della Serenissima (La vecia e l’Alviano di Walter Pregnolato, 1982), capitanate da Bartolomeo d’Alviano che attaccarono e sconfissero l’imperatore Massimiliano I d’Austria il quale tentò la conquista e la distruzione di Venezia. Ma ce ne sono molti altri ancora.

cibiana di cadore, murales, calabrò

Cibiana di Cadore: Al mandolin de Lelo di Vico Calabrò

Cibiana di Cadore – Il museo delle nuvole

Inoltre, altra attrattiva del paese è il Museo delle Nuvole inaugurato il 29 giugno 2002 e situato sul Monte Rite, a 2183 metri. Ci troviamo in un vecchio forte della Grande Guerra oggi dedicato all’escursionismo e all’alpinismo. In questi spazi vi sono anche dipinti e opere rappresentanti le dolomiti dal Romanticismo fino all’arte contemporanea. Ancora una volta la montagna ci regala posti incantevoli e pieni di magia.

Messner Mountain Museum Dolomites di Reinhold Messner, il famoso alpinista, in vetta al Monte Rite è aperto da inizio Giugno a fine Settembre (L´orario: 10-13 e 14-17 in Giugno e dal 15 Settembre; 10-13 e 14-18 da Luglio fino al 14 Settembre. Il MMM Dolomites è sul Monte Rite, a Cibiana di Cadore (BL), tel. 0435 890996, fax 0435 890997, email dolomites@messner-mountain-museum.it, http://www.messner-mountain-museum.it/

cibiana di cadore, murales

Cibiana di Cadore: Murales

Mariangela Bognolo

Mariangela Bognolo
Laureata in storia delle arti e conservazioni dei beni artistici.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*