Home / Attualità / Paolo Crepet: Come gestire la crisi economica
paolo crepet, conferenza, villa policreti
Paolo Crepet risponde.

Paolo Crepet: Come gestire la crisi economica

Paolo Crepet alle aziende: la crisi economica è cambiamento.

Paolo Crepet a Villa Policreti (Castel d’Aviano) dove si è svolto il 1° Incontro di Formazione Imprenditoriale “La Gestione della crisi: Gli imprenditori domandano, Crepet risponde”. Alla conferenza sono intervenuti numerosi imprenditori che si sono ritrovati presso la sala meeting di Villa Policreti per chiedere al professore soluzioni e nuove idee su come gestire la grave crisi economia che attanaglia le imprese ed il paese.

Paolo Crepet Risponde

Villa Policreti Aviano

Villa Policreti Aviano

L’evento, organizzato da Stefano Boscariol e da Hotel Golf & Wine Villa Policreti, si è svolto con modalità differenti dal solito modo di condurre una conferenza: il prof. Paolo Crepet, psichiatra e sociologo di livello internazionale, si è messo a disposizione degli imprenditori per dare suggerimenti circa le possibili soluzioni che potrebbero essere attuate dalle imprese per superare questo momento cruciale per le nostre imprese.

Il prof. Paolo Crepet ha risposto alle varie domande preoccupate e anche un po’ pessimiste dei partecipanti. Il professore sostiene che i momenti che stiamo vivendo non sono di crisi, la quale potrebbe essere paragonata ad un’influenza che dura qualche giorno, ma attualmente la situazione è di cambiamento epocale, che richiede uno sforzo di rinnovamento ; quello di cui necessitiamo quindi è un processo di trasformazione a livello europeo lungo e faticoso, dove l’Italia ( nazione fondatrice delle UE) non è più autonoma nelle decisioni, ma è soggetta a controlli e regole a livello europeo.

Nepotismi e Raccomandazioni

Paolo Crepet sostiene che non è più pensabile un mondo del lavoro dove la prassi delle raccomandazioni ed i nepotismi rientrano nell’ordinario modo di gestire il mondo lavorativo e che hanno segnato l’andamento economico fino ad oggi: la prerogativa a livello internazionale dell’Italia è quello di una nazione molto spigliata, attiva e pronta a pensare e inventarsi cose nuove ed innovative, mentre al suo interno è segnata da una bassa meritocrazia che la rende ricca di talenti, ma povera di sviluppo. Così i talenti scappano all’estero: la città di Milano ha avuto negli ultimi 10 anni un’emigrazione di giovani pari alle 18.000 unità, un dato agghiacciante.

“Trovare il buco nella rete e infilarsi dentro quel buco” sostiene il prof. Paolo Crepet e questo è possibile solo cambiando l’atteggiamento degli imprenditori come primo passo. Bisogna cercare nuove idee, fare nuove cose, ma soprattutto bisogna prima pensarle. La necessità è quella di creare nuovi mercati attraverso l’uso dell’ingegno, caratteristica questa che contradistingue noi italiani nel mondo.

La serata è poi proseguita con una cena dove gli imprenditori hanno potuto continuare a dialogare con il professore in un ambiente più confidenziale.

Paolo Crepet – Chi è

Paolo Crepet è un personaggio famoso in Italia perché come psichiatra, scrittore e sociologo italiano, è stato ospite molte volte di varie trasmissioni televisive. Laureato in Medicina e Chirurgia presso l’Università di Padova nel 1976, in Sociologia presso l’Università di Urbino nel 1980, nel 1985 ottiene la specializzazione in Psichiatria presso la clinica psichiatrica dell’Università di Padova. È il figlio di Massimo Crepet, in passato pro-rettore dell’Università di Padova e Professore di Clinica delle Malattie del Lavoro sempre nello stesso Ateneo. Il ricco elenco delle sue pubblicazioni e libri lo si può leggere qui.  Attualmente Paolo Crepet è impegnato in una lunga serie di conferenze rivolte a scuole, associazioni di imprese, associazioni culturali, Comuni, famiglie, educatori, imprenditori.

Il sito di Paolo Crepet

Marca Aperta

Marca Aperta
Rivista di informazione e cultura.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*