Home / Musica / Roberto Paruzzo: un pianista straordinario
roberto paruzzo, pianista
Roberto Paruzzo Pianista

Roberto Paruzzo: un pianista straordinario

ROBERTO PARUZZO

LA CLASSICA VOGLIA DI MUSICA

La continua ricerca del bello ci porta a conoscere un giovane pianista che trasmette musica attraverso un pianoforte colorato di note. I tasti sono di due colori, il bianco e il nero, ma le melodie sono di tutti i colori.
Ci troviamo di fronte un artista eclettico, simpatico e generoso: confrontarsi con queste affinità è utile per imparare e crescere.
Roberto Paruzzo compie i suoi studi musicali al Conservatorio “G.Verdi” di Milano diplomandosi con il massimo dei voti, lode e menzione “ad honorem”. Successivamente si perfeziona dieci anni con Franco Gei, erede della scuola pianistica di Arturo Benedetti Michelangeli, Pier Narciso Masi e Kendall Taylor, Principal del Royal College di Londra.
Vince 14 concorsi pianistici è si esibisce come solista nei principali teatri europei, in Asia ed in Sud America.
Le maggiori testate giornalistiche italiane (Corriere della Sera, Il Giornale, La Stampa etc.) gli dedicano ampi spazi annunciandolo come “nuovo astro nascente”, evidenziando le sue straordinarie doti interpretative e la sua spiccata sensibilità musicale, ponendo l’accento sulla bellezza del suono e sulla sua ispirazione poetica.

Il tour con l’Orchestra “Haydn”

Tra i suoi ultimi impegni spiccano il tour con l’Orchestra “Haydn” di Bolzano e Trento diretta da Johannes Wildner con il 3° Concerto di Beethoven (Auditorium Haydn di Bolzano, Teatro Sociale di Trento, Sala Verdi di Milano), i Concerti di Mozart eseguiti al Concertgebow di Bruges, Teatro deSingel di Anversa, Teatro Royal di Bruxelles con l’Orchestra Sinfonica delle Fiandre diretta da David Angus, l’esecuzione dei Concerti di Beethoven e Liszt al Teatro dell’Opera de Nice, all’Auditorium “C.Pollini” di Padova ed al Teatro “Da Ponte” di Vittorio Veneto sotto la direzione di Yuri Simonov e Zsolt Hamar, i concerti con le orchestre sinfoniche di Udine e Bergamo condotte da Tiziano Severini e Fabrizio Carminati, la stretta collaborazione con la Camerata Valais concertata da Francesco de Angelis ed I Virtuosi Italiani diretti da Corrado Rovaris, i recitals in duo con Bruno Giuranna e le partecipazioni ai festivals internazionali di Usedom e Donauescingen in Germania.
Grazie al suo estro musicale prende parte a numerose trasmissioni televisive nazionali e registra concerti e musiche per la Rai, Rtsi e La7. Di recente pubblicazione ricordiamo i due cd per la rivista musicale Amadeus con i Solisti del Teatro alla Scala e le registrazioni alla NDR di Amburgo edite dall’etichetta discografica Ambitus.

Roberto Paruzzo docente

Docente ricercato, è titolare della cattedra di Pianoforte presso il Conservatorio “F.Vittadini” di Pavia ed è l’unico pianista italiano invitato a tenere i prestigiosi corsi di perfezionamento estivi della 54a Académie de Musique “Tibor Varga” – Conservatoire de Lausanne, Site de Sion (CH). Roberto Paruzzo ci ha presentato bellissimi aspetti musicali che ha potuto maturare durante la sua esperienza: un’emozione sentita e ascoltata per un percorso di cultura insieme.

Marca Aperta

Marca Aperta
Rivista di informazione e cultura.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*