Home / Internet / airbnb
airbnb
Come Funziona Airbnb

airbnb

D’estate si sa, la voglia di andare in vacanza è tanta, però questi tempi di crisi hanno svuotato parecchie tasche e per molti le vacanze resteranno solo un sogno, non ci sono soldi, ahimè.

Ma forse, ancora una volta, la tecnologia ci può dare una mano, no non sto pensando di guardare un video, magari con gli occhialini 3D e immaginare di essere in quel posto esotico, o in un mare da sogno, no, sto pensando di tornare ad usare una delle più antiche forme di scambio che l’uomo si sia mai inventato, il baratto.

Gli italiani, si sa, sono un popolo molto attaccato al mattone, forse più di tutti, e in larga maggioranza posseggono la casa dove vivono, e quindi hanno a disposizione la giusta merce di scambio, ma come fare?

Una volta c’erano i gruppi di interesse, io vengo una settimana a casa tua, tu vieni a casa mia e siamo pari. Semplice, ma un po’ limitato e vincolante, pochi luoghi, pochi interlocutori, nessuna garanzia sulla affidabilità delle persone.

Airbnb – Un nuovo modo per vivere le vacanze

Oggi c’è Airbnb, un servizio internet nato nel 2008 da 3 giovani visionari e che ora conta più di 11 milioni di soluzioni abitative, in 34 mila città di 192 paesi diversi, veramente l’imbarazzo della scelta, pensate ci sono perfino più di 600 castelli!

Come funziona Airbnb? Semplice. Volete affittare il vostro appartamento per un certo periodo così da ricavare i soldi per prenderne un altro a vostra volta in un’altra città? Bene, non vi resta che iscrivervi al sito, postare le foto della vostra magione (naturalmente mettendo in evidenza i lati migliori, rendendola il più possibile accattivante per il visitatore virtuale), descrivere i luoghi di interesse che vi sono nei dintorni, in modo da presentare una “esperienza di vacanza” il più possibile unica, desiderabile, indimenticabile, evitando i luoghi comuni tipo “si mangia bene”, “c’è un bellissimo panorama”, “la gente è molto cordiale”, ma piuttosto raccontando percorsi evocativi di un passato da far rivivere, o architettonici ma meno noti, o religiosi, musicali, sportivi, di lifestyle, insomma qualcosa che sia identitario, che distingua la vostra offerta da tante altre.

Potete decidere quale o quali periodi rendere disponibili, il prezzo ed eventuali altre condizioni, consapevoli comunque che prima che la prenotazione venga confermata avrete sempre la possibilità di decidere che non se ne fa niente, ovvero di rifiutarla.

Similmente potete cercare una soluzione che fa per voi a poche decine o centinaia di kilometri da casa vostra o all’altro capo del mondo (biglietto aereo permettendo, naturalmente).

Creare una piccola attività

Ma vi dirò di più, potreste anche pensare di farne una piccola attività, di ricavarne una fonte di reddito permanente, diventando voi stessi imprenditori – albergatori mi sembra eccessivo e sa anche di antico -, offrendo tramite Airbnb una stanza della vostra abitazione che non usate, o un piccolo appartamentino che avete preso come investimento e che non volete affittare permanentemente per non complicarvi troppo la vita, insomma avete ben capito che questa idea di Airbnbn da molta flessibilità, può consentire una sorta di baratto, ma anche di guadagnare dei soldi: l’idea di fondo è quella di dare la possibilità di monetizzare un investimento sulla casa senza che questo comporti rischi, spese, acquisizioni di capacità e conoscenze che sono abitualmente appannaggio degli addetti al settore.

Per certi versi rivoluziona il concetto di ospitalità, lo rende più ampio e come tale accedibile ad una platea molto molto più vasta. Favorisce il dialogo, le conoscenze e gli scambi multiculturali, e questo è un valore aggiunto impagabile, di quelli che servono veramente per costruire …. a better world.

Airbnb – App

Se avete un cellullare Android potete scaricare l’app di Airbnb gratuitamente presso il Google Store a questo indirizzo.

Ennio Noventa

Ennio Noventa
Appassionato di innovazione e non solo dal punto di vista tecnologico o comunque tecnico, ho ricercato negli anni le modalità più efficaci per organizzare, formare e motivare le persone a dare il meglio di sé ed essere partecipi ai cambiamenti continui del mercato, dei prodotti e delle organizzazioni.Ho orientato e gestito per lungo tempo l’azienda che ho co-fondato contribuendo a farla diventare negli anni una florida realtà ITC del territorio italiano.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*