Home / Interviste / Intervista a un maturato del liceo scientifico nel 2021
pensieri presenti

Intervista a un maturato del liceo scientifico nel 2021

La vita vista da un diciottenne

In questa intervista abbiamo usato un nome di fantasia, ma le risposte sono autentiche rilasciate da uno studente di un liceo scientifico veneto.

Chi è Telapondi Luigi?
Sono un ragazzo ormai maggiorenne. Il mio ruolo nella società attuale è quello di amico, figlio e studente. Mi ritengo un ragazzo determinato, creativo e simpatico, ma a volte un po’ complicato e indeciso.

Quali sono le motivazioni per le quali hai scelto questo indirizzo scolastico?
A memoria, mi ricordo che ero alla fine delle scuole medie, e mi piacevano tante materie, non ne avevo una che m’interessasse in particolare. Dopo tante riflessioni e ancora indeciso, pensai di scegliere una scuola che mi offrisse una formazione più solida e ampia possibile: così scelsi il Liceo Scientifico Bilinguistico. Feci questa scelta con l’idea di poter pensare solo più avanti al mio futuro universitario.

Ci sono state delle soddisfazioni durante il tuo percorso?
Si, posso dire che le soddisfazioni sono nate e arrivate giorno dopo giorno. La prima soddisfazione l’ho avuta dai voti scolastici che ricevevo, in particolare quando riuscivo a risolvere dei problemi che mi sembravano insormontabili. La seconda e più importante è aver fatto la maturità, con una votazione molto bella, conclusione di un percorso di crescita dalla prima superiore alla quinta classe. Naturalmente ci sono state anche delle delusioni e difficoltà ma, posso dire che anche queste, fanno parte del percorso scolastico, di ognuno di noi. Io penso che tutte, soddisfazioni e delusioni, ci facciano crescere.

Quali sono le tue passioni oltre alla scuola?
Sono un giocatore di pallavolo, anche se il prossimo anno probabilmente non continuerò a praticare questo sport, per l’università. Sono appassionato di fotografia, arte e moda e come tutti mi piace, ascoltare musica, viaggiare e leggere.

Ti piace leggere?
Si molto, cerco di leggere più di un libro al mese.

Quali sono i generi o il genere che ti affascina di più?
Non ho un genere in particolare, seguo l’istinto e l’emozione e tutto ciò che mi apre alla conoscenza e alla riflessione. Leggo l’arte e la fotografia, la narrativa contemporanea, i classici, i gialli e posso dire che adoro i saggi.

Quali sono i tuoi progetti futuri?
In questo periodo sono impegnato con i test d’ammissione di Ingegneria edile e Architettura sia a Padova che a Trento. Poi provo anche l’indirizzo moda allo IUAV di Venezia. Vedremo come andrà… Sinceramente sono curioso anch’io di scoprire cosa sceglierò alla fine dell’estate!

Vuoi lasciare un pensiero ai futuri studenti del tuo indirizzo scolastico?
Cercate di sfruttare al massimo tutto il tempo che avete per studiare e imparare. Non perdetevi mai d’animo, perché non saranno sicuramente anni facili, però non fatevi scoraggiare dalle difficoltà che troverete sulla vostra strada. Studiate! Perché ci sono argomenti che in futuro non troverete più, tali che adesso sembrano inutili, ma poi in futuro vi pentirete di non aver studiato. Coraggio! Non abbiate paura di parlare, e raccogliete tutte le opportunità che la scuola vi proporrà.

Marca Aperta

Rivista di informazione e cultura.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*