Home / Recensioni / “Salutami tuo fratello”. La recensione del libro di Marco Ligabue
Marco Ligabue Libro
Marco Ligabue Libro

“Salutami tuo fratello”. La recensione del libro di Marco Ligabue

Marco Ligabue saluta tuo fratello

Il cantautore Marco Ligabue esce con il primo libro intitolato “Salutami tuo fratello” e spettinando la vita e la società, scrive delle cronache. Questa pandemia ha portato molti artisti a provare il sentiero della scrittura, dato che il lockdown li ha costretti a casa.

Il rocker emiliano si butta sulla scrivania e davanti a un computer ripercorre tutte le fasi della sua vita, mettendo nero su bianco, lo spaccato di una vita d’artista.

Marco Ligabue scrive un racconto intimo e sincero tra vita privata, ricordi illuminanti, aneddoti ironici e tanto rock’n’roll. Il numero fortunato è il trentatré, come se fossimo dal dottore, mentre lui scrive le sue “cronache” che hanno come filo conduttore la musica.

La vita da cantautore indipendente è bella e qualche volta diventa faticosa. Si nota già dalle prime pagine una scrittura immediata e fresca, che scorre attraverso un gusto naturale, mette in scena situazioni quotidiane, avventure giovanili e imprese memorabili, arricchite da teneri racconti di famiglia.

Non mancano i soliti momenti pazzia e felicità, cioè quei divertenti episodi, della vita da musicista. Le pagine sono colme di calore e autenticità.

Trama

Lo scrittore incomincia dall’infanzia, che a suo dire è “normale”, nel tipico ambiente famigliare emiliano. L’episodio che stravolge l’animo e il quotidiano di Marco è il successo di Luciano Ligabue, e lui cambia per sempre.

Le pagine sfogliano l’inevitabile ma evitabile notorietà di riflesso, frizzante ma delicata da gestire. Il giorno e la notte sono scanditi dalla luce di Luciano e la lotta per non rimanere nell’ombra è faticosa.

Difficile è riuscire a “far traboccare il vaso” della propria vita, senza restare nell’ombra, il sogno è diventare come lui e allora bisogna essere come Luciano: sorridente e determinato come solo lui sa essere, riuscendo a trovare la propria strada, dapprima lavorando con e per Luciano Ligabue e poi affermandosi come artista indipendente.

Susanna Coriandoli

Insegnante di materie umanistiche e scrittrice.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*