Home / Sport / ATL-Etica Vittorio Veneto diventa capitale dell’atletica italiana
ATL-Etica Vittorio Veneto sport
ATL-Etica Vittorio Veneto sport

ATL-Etica Vittorio Veneto diventa capitale dell’atletica italiana

L’atletica italiana riparte da Vittorio Veneto

L’edizione inaugurale del Meeting ATL-Etica con il memorial Ivo Merlo è previsto il 4 e 5 luglio 2020 a Vittorio Veneto (TV). Questo è uno dei primi appuntamenti sportivi nella Marca Trevigana e risulta essere il primo evento sportivo per l’atletica a carattere nazionale dopo il Coronavirus.

La manifestazione sportiva è suddivisa in due giornate di gara, nel pieno rispetto dei protocolli anti-Covid, per testimoniare la voglia di rinascita di un intero movimento sportivo.

L’importanza della manifestazione di ATL-Etica è molto marcata perché si svolge in un momento storico e sociale ripetuto ma originale. Il luogo è la pista a otto corsie di Vittorio Veneto (TV) e si sviluppa in questo modo.

Con ampi spazi aperti e grazie al Consiglio Federale che ha ratificato la proposta, inserendo la manifestazione nel calendario nazionale, e così l’edizione inaugurale di ATL-Etica è il primo per tornare alla competizione sportiva.

Il meeting ha un programma tecnico quasi completo escluse le gare di mezzofondo non conformi alle direttive anti-Covid del distanziamento in sicurezza.

Memorial Ivo Merlo

Il meeting è intitolato a Ivo Merlo, il tecnico di Montebelluna (TV) scomparso nella primavera del 2019.

Format

Il format previsto si sviluppa in questo modo: le gare di corsa sono su corsie alternate, il saccone del salto in alto è ricoperto da un telo che è cambiato dopo ogni prova, la sabbia del salto in lungo e triplo è costantemente sanificata, gli attrezzi nei lanci sono personali e igienizzati dopo ogni prova.

L’accesso al campo di gara è contingentato, e in tutte le fasi sportive, c’è la separazione tra atleti e accompagnatori.

Programma Tecnico

Il programma tecnico è in fase di definizione, ma le gare sono a numero chiuso con la prenotazione del posto, garantendo tutti gli standard sanitari anti-Covid.

Le prove di corsa, sia piane sia a ostacoli, sono a distanze spurie e si prevede un rimborso spese per gli atleti che provengono da lontano.

Marca Aperta

Marca Aperta
Rivista di informazione e cultura.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*