Home / Viaggi / Bormio: cenare nella romantica Stube alla Borghese
cena, stube, romantico, cucina, chef, Alessandro Borghese
Weekend Culinario a Bormio

Bormio: cenare nella romantica Stube alla Borghese

Una cena nei “4 Ristoranti”

Quanti di voi hanno visto la trasmissione di Alessandro Borghese: ”4 Ristoranti”? Io l’ho vista spesso perché mi piaceva il format ed ho sempre avuto il desiderio di andare a mangiare in uno di questi ristoranti. Questa estate ho deciso di fare una gita in Valtellina e di fermarmi in una delle città più famose: Bormio. Un posto magnifico, una valle circondata dalle montagne con filari di mele di tutti i colori che costeggiano la strada principale. Dopo questa bella passeggiata in macchina, sono giunta a Bormio, qui ho alloggiato all’Hotel Baita Dei Pini, nel centro della città.

La receptionist mi ha subito proposto una cena all’interno della loro struttura. Volevo un posto suggestivo e mi è stato garantito che la loro Stube era quello che cercavo, così ho prenotato e poi sono andata a fare una passeggiata. Ho camminato nella zona pedonale, ho potuto godere dello splendido panorama, mi sono regalata una piacevole pausa con cappuccino e un pasticcino in una pasticceria del centro. Purtroppo il tempo non è stato clemente, ha incominciato a piovere e la temperatura si è bruscamente abbassata, così ho deciso di rientrare in albergo.

L’episodio

Nella Hall c’erano alcuni clienti, la receptionist e il direttore della struttura, che mi ha subito colpito, ho avuto la sensazione di conoscerlo o comunque di averlo già visto. Era forse uno sportivo? Era un personaggio della televisione? Ma non riuscivo a ricordare, così sono andata in camere a prepararmi per la cena. Quando sono arrivata davanti all’entrata della Stube, sono stata accolta da una donna in costume tradizionale, sorridente,  che mi ha accompagnato in una stanza tutta di legno, con pochi tavoli e uno di questo era riservato a me.

Dopo aver guardato il menù, ho ordinato un primo piatto e un secondo con una bottiglia di vino rosso, gentilmente consigliato dal sommelier. Il cibo era presentato in modo molto bello e curato nei particolari, subito, dopo pochi bocconi, ho capito che anche la qualità era elevata. Tutto condito da un’atmosfera calda ed avvolgente, l’esperienza è stata  entusiasmante. A fine cena, quando mi sono ritirata nella mia stanza, ho finalmente ricordato, dove avevo visto il direttore, era stato protagonista della trasmissione dello Chef Alessandro Borghese.

Così ho potuto provare l’ebrezza che anelavo fare e adesso l’ho condivisa con tutti voi.

Marca Aperta

Marca Aperta
Periodico di informazioni, attualità e cultura del Veneto.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*