Home / Treviso / Casa Treviso / Casa – Certificazione Energetica
Certificazione energetica
Casa - Certificazione energetica.

Casa – Certificazione Energetica

Casa – Cosa è, a cosa serve l’APE . 

Attestato energetico della casa. Chi ha una casa o immobile ha il problema dell’APE. Cos’è ed a cosa serve la certificazione? Devo pagare imposta di registro e di Bollo? Chi sono e quanto costano i “Certificatori Energetici” ? Certificazione obbligatoria.    

L’APE ( acronimo di Attestato di Prestazione Energetica) è il documento che dichiara in valore assoluto il consumo energetico della casa, o altro tipo di immobile, assegnando un’apposita classe di appartenenza. Più bassa è la lettera associata alla casa, maggiore è il suo consumo energetico. L’attestato è un documento ufficiale, valido 10 anni, prodotto da un “Certificatore Energetico” abilitato ed accreditato dalla Regione Veneto. Ne avevamo bisogno? A quale scopo è stato pensato l’APE? Quanto mi costa?

L’attestato energetico serve a:

  • Rendere trasparente il mercato della casa fornendo chi acquista ed a chi affitta immobili un’informativa oggettiva e trasparente delle caratteristiche e delle spese energetiche dell’immobile.
  • Offre ai proprietari immobiliari un conteggio del costo energetico della casa, favorendo interventi per migliorare l’efficienza energetica della casa.
  • Ottenere dal venditore di una casa, edificio, immobile informazioni affidabili sui probabili costi di utilizzo standard.
  • Valutare da parte di chi acquista se gli conviene acquistare una casa dal costo maggiore, ma con pochi costi di gestione.
  • Consentire un confronto della qualità edilizia di costruttori e progettisti.
  • Riconoscere ai proprietari l’investimento migliorativo energeticamente con un aumento del valore della propria casa o immobile.
Casa ape

Casa certificazione ape

APE – Attestato Energetico e Imposte

L’APE è una nuova tassa sulla casa? Si pagano imposte, di registro e bollo? Dipende. L’Agenzia delle Entrate  con la Risoluzione n. 83 ha di recente chiarito quando devono essere o meno pagate le imposte di bollo e di registro relativamente all’Attestato di Prestazione Energetica (APE) sulla casa. Non si può parlare di una nuova tassa, ma di uno standard di valutazione della propria casa obbligatorio, ma non costoso.

L’Attestato di Prestazione Energetica (APE) che deve essere allegato ai contratti di vendita e di locazione degli immobili pena la nullità del contratto (art. 6, D.L. n. 63/2013 – Decreto Ecobonus) in certi casi non paga né l’imposta di bollo né quella di registro.  L’APE, se presentato volontariamente per la registrazione (ad esempio per avere una data certa da attribuire all’APE stessa), è soggetto all’imposta di registro nella misura di 168 euro. Inoltre se viene allegato al contratto di locazione, con dichiarazione di conformità rilasciata da pubblico ufficiale, è soggetto ad imposta di bollo di 16 euro per ogni foglio (D.P.R. n. 642/1972). Tuttavia non è obbligatorio il deposito dell’Attestato di Prestazione Energetica quando registro un contratto di locazione. La registrazione non è obbligatoria. Posso scegliere però di registrarlo allo scopo di dargli una data certa.  In questo caso l’attestato paga sia l’imposta di bollo che l’imposta di registro.

APE – Imposta di Registro e di Bollo

  • l’APE deve essere allegato ai contratti di vendita (art. 6, D.L. n. 63/2013) , cessione in comodato gratuito e locazione degli immobili;
  • la registrazione dell’APE è opzionale;
  • se si allega al momento della registrazione del contratto di locazione di un immobile, non vige nessun ostacolo al deposito e non sono previste sanzioni;
  • se si allega durante la registrazione del contratto di locazione, sia in originale che in copia semplice, l’APE non è soggetto né ad imposta di registro, né ad imposta di bollo;
  • se si produce volontariamente in data successiva alla registrazione del contratto di locazione è necessario pagare l’imposta di registro;
  • se si allega al contratto di locazione copia dell’APE con dichiarazione di conformità all’originale rilasciata da un pubblico ufficiale, deve essere applicata l’imposta di bollo di 16 euro per ogni foglio.

Ulteriori informazioni possono essere reperite consultando la Risoluzione 83/E  dell’Agenzia delle Entrate.

Certificatore Energetico – Quanto costa?

A Treviso e provincia i costi sono abbastanza contenuti e mediamente si possono indicare in circa 150 – 200 euro tutto compreso come base dipartenza.  Ovviamente non tutte le situazioni sono uguali. In particolari casi possono essere previsti aumenti di tariffa in caso per esempio  di edificio particolarmente ampio e complesso, oppure assenza di planimetria o disegno dell’edificio che richiede un rilievo completo dell’immobile. Viceversa ci possono essere riduzioni di costo nel caso di certificazioni di immobili con caratteristiche molto simili (es. edifici uguali di uno stesso condominio). Come si paga? La cifra dovrà essere saldata per metà in fase di sopralluogo ed il saldo al momento della consegna dell’APE, attestato energetico.  Dove trovo un certificatore? Ecco un piccolo aiuto alla tua ricerca.

Treviso e Provincia – Elenco dei “Certificatori Energetici”

Veneto – Elenco “Certificatori Energetici”

Comune di Treviso – Regolamento

Regione Veneto – Certificazione Energetica 

Ti è piaciuto questo articolo? Vuoi provare anche tu a scriverne uno? Manda una email a Marca Aperta.

Marca Aperta

Marca Aperta
Rivista di informazione e cultura.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*