Home / Interviste / Intervista a Lirika Nakellari – Living Greek
cucina, storia, grecia, mitologia
Lirika Nakellari - Living Greek

Intervista a Lirika Nakellari – Living Greek

Lirika Nakellari

Mitologia e Storia in cucina

 

  • Chi è Lirika Nakellari?

Lirika Nakellari nasce in un piccolo paese vicino all’isola di Corfù in Grecia. Laureata in lettere classiche all’Università di Ioannina e in seguito ad Atene, con un titolo di equipollenza in Italia e con formazione post laurea di mediatrice culturale.

Figlia di un padre intellettuale, scrittore, glottologo, artista. Un autore di teatro che ha donato ai suoi figli (a me e mio fratello) un’infanzia fantastica che ha formato il nostro carattere e il nostro modo di essere. Mio padre mi ha coinvolto in maniera totale nel mondo della cultura, dell’arte e della politica che investiva l’Europa degli anni 80-90. Mi ha insegnato il teatro, mi ha fatto conoscere i grandi attori dell’epoca, mi ha insegnato la pittura l’arte e la musica. Ero presente sempre ad ogni iniziativa culturale con lui ed ero sempre più affascinata.

Mia madre invece, una “mater familias”, grande cuoca, ragioniera di mestiere, bellissima, di carattere molto forte ma che si è dedicata esclusivamente al benessere dei figli e alla casa.  Non si è mai intromessa nell’istruzione dei figli, per un tacito accordo, quello era compito di mio padre. Arriva proprio da lei l’insegnamento alla cucina, alla condivisione, all’altruismo, alla compassione, alla forza del carattere e alla determinazione.

In contemporanea con i miei studi all’università seguivo dei corsi di cucina ad Atene e ho partecipato ad eventi di cucina imparando a conoscere molto bene il mondo delle creazioni culinarie.

Non sono mai stata capace di vedere la cucina divisa dalla cultura e dalla conoscenza. In un certo modo, il mondo di mio padre e di mia madre era uno unico, anche se operavano su piani diversi, che tuttavia contribuivano alla compenetrazione dell’uno con l’altro.

Ho cominciato a rispondere parlando di me in terza persona per finire poi in prima persona. Penso i ricordi creino sempre un prisma tridimensionale su di noi, e ci vediamo da una distanza che si chiama memoria.

 

  • Mitologia e Cucina, quale filo sottile le unisce?

Non si tratta di un filo sottile si tratta di un concetto. La mitologia nasce dal fatto che le persone erano ignare di tanti fenomeni straordinari che vedevano e non riuscivano a spiegare, così che hanno incominciato ad intessere storie per descriverli, storie basate sulle loro sensazioni. La cucina è la stessa cosa. Un cuoco straordinario trasmette attraverso un piatto o una ricetta qualcosa di meraviglioso che ha dentro di sé. Si dice: “E’ magnifico!” e si descrive il suo piatto lo amano, senza nemmeno capire, come questo piatto ha assunto le dimensioni di un mito.

 

  • Perché il progetto Living Greek ha avuto così tanto successo in Italia e in Europa?

Perché è un progetto ben fatto, con cura, con cuore, con conoscenza, curato nei minimi dettagli e anche perché è originale. “Living Greek” è la Lirika che vi ho descritto prima. La sua parte paterna di filologo che trasmette la sua cultura attraverso le letture e la capacità di riprodurre nel presente un momento o un periodo della storia greca, e il patrimonio della cucina trasmessa da sua madre e dalle donne della mia famiglia, la gioia di vivere e di unire questi due aspetti della vita che hanno i greci, l’aspetto filosofico e l’aspetto godereccio e felice. Per questo amo Living Greek.

  • Quali sono i personaggi storici e mitologici che preferisce?

Della mitologia preferisco Prometeo. L’eroe che rischia tutto sé stesso per dare agli uomini la possibilità di imparare e conoscere. Il suo gesto altruista e di profondo amore verso creature più deboli, mi affascina.

Della storia preferisco tutti i personaggi che hanno avuto il coraggio di dare al mondo nuove visioni e idee, che hanno guardato avanti, che hanno rischiato per creare un futuro migliore per l’uomo, e che l’hanno fatto con profondo amore. I personaggi originali, forti, inaspettati: Leonardo Da Vinci e Madre Teresa.

 

Info e prenotazioni

CIRCOLO MORANDINI – Via San Lazzaro, 6 – Cividale (UD)

Tel: 0432730630 – 3488446825

 

 

Marca Aperta

Marca Aperta
Periodico di informazioni, attualità e cultura del Veneto.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*