Home / Sport / Liceo Primo Levi di Montebelluna sul podio della corsa campestre
Podio Alunni Liceo Primo Levi Montebelluna
Podio Alunni Liceo Primo Levi Montebelluna

Liceo Primo Levi di Montebelluna sul podio della corsa campestre

Sport per crescere insieme

Lo sport studentesco nella Marca Trevigiana parte con una frase ben conosciuta, la bella prestazione sportiva degli studenti del Liceo Primo Levi di Montebelluna (TV), nelle Fasi Provinciali GSS (Giochi Sportivi Studenteschi) nella disciplina della corsa campestre. “Chi ben comincia è a metà dell’opera”.

La manifestazione è stata condizionata dal tempo atmosferico. Quest’anno, a causa del persistente maltempo, la corsa campestre ha subito tanti ritardi e rinvii, ma nonostante ciò, le docenti del Liceo Primo Levi di Montebelluna hanno saputo selezionare una squadra vincente.

Così si è arrivati all’appuntamento del 10 dicembre 2019 a Santa Cristina di Quinto di Treviso (TV), con gli alunni molto motivati per dare il meglio. Gli studenti hanno partecipato felicemente. La corsa campestre è uno sport molto bello.

Loro si sono presentati molto carichi e motivati per far bene la corsa e arrivare a compiere una bellissima prestazione sportiva arrivando nelle migliori posizioni della classifica. La squadra è composta da: Lazzaro Giovanni 2 Asp, Prenol Giacomo 3 Asp, Zanatta Mattia 1 Csc e Mantellato Luca 3 Asp.

Gli allievi hanno tagliato il traguardo per primi tra tutti gli istituti superiori della provincia partecipanti. La bella prestazione sportiva della corsa campestre ha segnato anche il terzo posto individualista dell’allieva juniores femminile Caberlotto Valentina 4 Asp, riconosciuta come “veterana” del podio, conquistato anche nelle passate edizioni.

Gli studenti sono tornati a scuola commentando: “Prof… Le avevamo promesso la coppa, eccola!”. Tutti sono stati contenti. L’applauso dei compagni di banco nelle classi è stato paragonato a un tripudio, l’entusiasmo è molto sentito, vista l’importanza della manifestazione e il bellissimo risultato ottenuto.

Si può raccontare questo momento sportivo come un esempio di crescita intellettuale e culturale nella scuola, associando una disciplina dello sport alle materia di tutto il programma scolastico ministeriale. Complimenti a questi ragazzi.

Marca Aperta

Marca Aperta
Rivista di informazione e cultura.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*