Home / Festa / Treviso incantata “La Leggenda di Natale 2019” città in festa
Treviso Natale Incantato
Treviso Natale Incantato

Treviso incantata “La Leggenda di Natale 2019” città in festa

Mini Cuccioli e Leo da Vinci

Una bella iniziativa a Treviso, per festeggiare la festività del Natale, atmosfera magica e tradizionale che coinvolge tutti, adulti e bambini.

Sergio Manfio è il regista dell’appuntamento natalizio a Treviso il 21 e 22 dicembre con “La Leggenda di Natale 2019” organizzata dal Comune di Treviso. Nella città capoluogo della Marca Trevigiana sono presenti Mini Cuccioli e Leo da Vinci per fare gli auguri ai bambini, nel loro periodo più bello dell’anno.

Lo spettacolo itinerante porta tutti a girare nelle vie e piazze della bella città veneta, quando luci e canzoni, sono sorgente di emozioni. Il programma è molto semplice: la partenza è da Piazza dei Signori, dove la terribile Maga Cornacchia svela il suo piano malvagio, cioè realizzare una delle sue potenti stregonerie per rovinare, e addirittura cancellare, le feste natalizie.

Quest’anno, per essere sicura di portare a termine il suo piano, si fa aiutare da due potenti streghe cattive, ma i bambini non lo permettono! Riescono a salvare il Natale?

L’evento gratuito è organizzato dal “Gruppo Alcuni” insieme al Comune di Treviso, una nuova proposta del progetto TVlovesME, per lo sviluppo di una città e un territorio “a misura di bambino”.

Tutti, adulti e bambini, per partecipare, serve presentarsi prima dello spettacolo in Piazza dei Signori sabato e domenica. La città di Treviso ha tante attrattive turistiche, sia culturali che paesaggistiche, visitabili sia di giorno che durante la sera.

La bellezza della città è visibile a ognuno, quindi valorizzarla con eventi e iniziative coinvolgenti è molto importante. Se avviciniamo il mondo fiabesco all’originalità della città di Treviso, nasce senza dubbio qualcosa di bello.

I bambini sono sempre emozionati e attratti dalle luci e dalle atmosfere natalizie, bisogna valorizzarle e spiegarle. La sorpresa di un gioco o di un libro, vive un anno e non bisogna dimenticare.

Marca Aperta

Marca Aperta
Rivista di informazione e cultura.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*