Home / Viaggi / Valsassina: Baiedo e il monumento granitico imponente
Viaggio, Valsassina, Lombardia, Baiedo
Lombardia - Valsassina

Valsassina: Baiedo e il monumento granitico imponente

Valsassina gioiello lombardo

Un viaggio molto bello e interessante, vale la pena di scegliere una zona tanto splendida quanto originale. Nella Lombardia più nascosta scopriamo un altro gioiello da visitare. Questa volta si tratta di una frazione di Pasturo e ci troviamo in Valsassina, valle contesa tra il Medioevo e il Rinascimento per le miniere di ferro.

Scegliamo di percorrere la Val Taleggio, in provincia di Bergamo, e attraverso il Culmine di San Pietro di arrivare a Baiedo. Questo passo è molto stretto, e fu molto importante per il commercio del formaggio Taleggio, talaltro di libero passaggio perché entrambi i versanti erano sotto lo Stato di Milano, ma che cedette un versante a Venezia dopo la Pace di Lodi nel 1454.

Percorrendo la Valsassina si nota un grosso monumento roccioso che sovrasta Baiedo, tanto da essere un vanto per gli abitanti della piccola frazione, dove sulla sommità esiste una rocca. La Rocca di Baiedo nasconde storie e leggende come quel luogo chiamato “I Sassi Rossi”.

Siamo vicini al Lario, quel lago che ha da un lato la provincia di Lecco e dall’altro la provincia di Como e nel mezzo le sue acque azzurre e intense rendono unico ed affascinante questo angolo della Lombardia. Il territorio del lago offre di ammirare la sua beltà usando i servizi messi a disposizione: la navigazione del lago permette di muoversi liberamente in battello con piccoli spostamenti tra città, con crociere paesaggistiche e culturali nei luoghi manzoniani.

Alessandro Manzoni è la figura principale di una zona speciale ricca di cultura e conoscenza. Il viaggio è consigliato nella stagione estiva ma ogni stagione in Valsassina è interessante. Infatti, l’accoglienza turistica del posto è molto sviluppata e pronta a offrire tutto quello che l’ospite è abituato a vivere. La posizione della valle è aperta ad ogni tipo di attività sia estiva che invernale.

Buon viaggio in Valsassina!

Marca Aperta

Marca Aperta
Rivista di informazione e cultura.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*