Home / Economia / Varietà di caffè nuove: i ricercatori Nestlè hanno una nuova scoperta
caffè

Varietà di caffè nuove: i ricercatori Nestlè hanno una nuova scoperta

Varietà di caffè nuove

Il lavoro di sviluppo per sopperire alle costanti abitudini del terzo millennio, portano a enfatizzare, ricerche biochimiche importanti per non devastare il nostro pianeta. Nestlè scopre nuove varietà di caffè, a bassa emissione di CO2 e resistenti alla siccità.

Con il suo impegno a raggiungere le zero emissioni nette entro il 2050 e, tra le diverse aree di intervento, la riduzione dell’impronta di carbonio delle principali materie prime agricole, come il cacao, il latte e il caffè svolgerà un ruolo fondamentale senza alcun intervento di modificazione genetica.

Rispetto allo standard, le due nuove varietà di Robusta offrono una resa fino al 50% in più per albero, riducendo fino al 30% dell’impronta di CO2e, biossido di carbonio equivalente, dei chicchi di caffè verde. Gli studi scientifici mostrano che il 40-80% delle emissioni di CO2e per produrre una tazzina di caffè sono riconducibili alla filiera dei chicchi di caffè verde, queste varietà innovative potranno contribuire a ridurre in maniera importante l’impronta di carbonio associata al consumo di caffè.

Se le persone continuano con l’abitudine di andare al bar per bere un caffè, non c’è altra soluzione. Con questi studi, Robusta ha una resa maggiore, consentendo un miglioramento dell’attività produttiva. Allo stesso modo, sta sviluppando nuove varietà di Arabica ad alta resa, coltivate con l’obiettivo di resistere meglio alla “ruggine del caffè”, un parassita che ha devastato le piantagioni di caffè in America.

La nuova gamma contribuisce a una resa più alta e la pianta di caffè riesce a resistente alla siccità. Questo permetterà di continuare a coltivare il caffè anche nelle aree colpite dal cambiamento climatico. L’azienda è presente in 187 Paesi, attiva dal 1866 per la produzione e distribuzione di prodotti per la Nutrizione, la Salute e il Benessere delle persone. Diverse sono le iniziative promosse a supporto della Creazione di Valore Condiviso; tra queste, un importante impegno è il Plastic Packaging Commitment, che ha l’obiettivo di rendere tutti i packaging riciclabili o riutilizzabili entro il 2025 e in Italia si concretizza con progetti come: “Dove Lo Butto?” una piattaforma che vuole aiutare i consumatori nella corretta raccolta differenziata.

Il Gruppo Nestlé opera in Italia con: Nestlé Italiana, Sanpellegrino, Purina, Nespresso, Nestlé Nutrition e Nestlé Health Science, Nestlé Professional e CPW. Queste realtà assieme impiegano circa 4.700 dipendenti in 10 stabilimenti, oltre alla sede centrale di Assago, raggiungendo nel 2019 un fatturato totale di circa 1,6 miliardi di euro.

Marca Aperta

Rivista di informazione e cultura.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*