Home / Interviste / Intervista a Mal
Intervista a Mal
Intervista a Mal

Intervista a Mal

INTERVISTA A MAL

Prima di tutto ringraziamo Mal per averci concesso questa intervista. Come tutti sanno, Mal è un signore inglese che da più di quarant’anni è conosciuto come cantante e attore; tutt’ora in attività, è anche appassionato golfista e il suo talento sportivo lo esprime al Golf Club di Villa Policreti a Castel d’Aviano. Inoltre, è anche neo presidente eletto di una nuova associazione culturale chiamata Associazione musicisti golfisti.

Intervista a Mal di Denis Biasin (www.biasin.com) 

D. Mal, ci parli di questa iniziativa dell’Associazione Musicisti Golfisti
M: Dato che non vado in pensione dal cantare, casualmente ho preso la passione per il golf ,contagiato da un mio caro amico già iniziato al gioco . E’ cominciata oltre cinque anni fa la mia avventura tra i verdi prati del nostro bellissimo campo a Castel d’Aviano, ho vinto diversi premi, ho giocato in molte altre località sempre nel Nord –Est, mi sono fatto tanti nuovi amici, tra cui Denis Biasin titolare di un negozio di musica ad Azzano Decimo (PN) e insieme ai suoi amici musicisti che giocano a golf, abbiamo pensato di promuovere il golf attraverso la musica e viceversa, organizzando delle serate a tema che coinvolgono non solo golfisti ma appassionati di musica che condividono questa atmosfera.

D: Ci sono molti musicisti e cantanti in Italia che giocano a golf?
M: L’associazione essendo appena nata non ha raccolto dati sufficienti per fare un quadro completo. Certamente è una idea unica in Italia e contiamo presto di avvicinare diverse persone interessate al nostro progetto. Infatti durante una trasmissione televisiva ho avuto modo di incontrare un amico Memo Remigi che oltre a fare il musicista giocava 2 di handicap. Lui ha avuto l’onore di giocare con un grande cantante, attore americano Bing Crosby famoso nel mondo per la canzone White Christmas. Sono molto vicino alla famiglia di Jimmy Fontana che pure sua moglie e i suoi figli musicisti giocano a golf, Luigi e Andrea Fontana. Appena saremo a Roma con il nostro tour Golf Musica li incontreremo in uno dei campi di golf più importanti di Roma. E’ nostro socio onorario il pianista Roberto Livraghi compositore del brano “Quando mi innamoro” tra i primi posti nel 1966 a San Remo, è stato presidente della FIG (federazione Italiana Golg) prima dell’attuale Dott. Chimenti. Siamo felici di avere tra i soci onorari il giornalista sportivo di Sky Nicola Pomponi, pure lui canta. E’ bello sapere che anche il grande cantante lirico Ferruccio Furlanetto ha dato la sua disponibilità. Immagino un giorno di poterli invitare tutti al nostro torneo nazionale GOLF MUSICA……sarebbe bello.

D: Dove ha sede la vostra Associazione?
M: L’associazione Italiana Cantanti e Musicisti Golfisti ha sede al prestigioso Hotel Villa Policreti di Castel d’Aviano. Siamo onorati che la neonata Associazione sia ospitata in questa villa del ‘500 inserita in un contesto naturalistico autentico dove sorge anche il campo da golf 18 buche di Castel d’Aviano. Sia io che i soci fondatori viviamo tutti nell’interland pordenonese ed è per questo che abbiamo scelto questa location, grazie all’amministratrice dell’Hotel la gentilissima Maria Cancian che oltre ad essere pianista è anche una temibile golfista.

D: Come si svolgono i vostri meeting di Golf e Musica?
M: Organizziamo una volta al mese un torneo di golf: trattasi di una gara di nove buche a cui segue una evento musicale a tema, buffet con musica, un genere diverso ad ogni evento. È un’occasione di incontro tra vecchi e nuovi amici , con cui condividere le nostre passioni. Credo che la musica sia una valida motivazione di divertimento e aggregazione dopo un torneo di golf. Quale miglior abbinamento allora! SPORT e MUSICA, dobbiamo pensare di vivere bene all’aria aperta facendo del sano movimento e di divertirci ascoltando della buona musica o suonando uno strumento o cantando una canzone. Credo che sia la miglior medicina, di vita non credi anche tu?

D: Quali sono gli obiettivi dell’Associazione?
M: Il nostro obiettivo è quello di unire il golf e la musica. Per promuovere il golf e aumentare così gli appassionati a questo sport ogni mese organizziamo l’evento “Golf Musica” riservando uno spazio per provare a tirare qualche pallina per tutti coloro che non hanno mai praticato questo sport. Un maestro di golf messo a disposizione del club che ospita il torneo, è a disposizione per spiegare la tecnica e lo swing. Avete letto bene lo “swing” è il dilemma di ogni golfista, ma di anche ogni musicista, muoversi con swing, suonare con swing, come vedete il golf è la musica hanno tanto in comune.

D: Quando saranno i prossimi eventi?
M: Motivati dal successo delle quattro serate a tema che abbiamo già organizzato a Castel d’Aviano, Rock and Roll, Musica d’autore, Country e Jazz siamo stati invitati al Golf Castello di Spessa Venerdi 14 Novembre 2014 dove oltre al torneo di golf 9 buche riproponiamo l’atmosfera dell’ultima serata la più bella musica JAZZ con il grande trombettista GASTONE Bortoloso e il suo Trio. La settimana prima di Natale quale occasione migliore per incontrarci per i consueti auguri di Natale nella sede dell’associazione Hotel Villa Policreti se non dopo aver fatto una garetta di putting.
Ci stiamo dando molto da fare per farci conoscere nell’ambiente del golf per coinvolgere altre Associazioni e Club Golfistici con cui instaurare nuovi rapporti. Tutti i nostri appuntamenti si possono seguire attraverso il sito www.golfmusica.it oppure Facebook Associazione Cantanti e Musicisti Golfisti.

D: La musica e il golf che ruolo hanno?
M: La musica è la musa ispiratrice, è l’elemento collante, per le persone di ogni età , provenienza, cultura diversa. Crediamo molto nei giovani e teniamo a cuore la loro crescita. Crediamo anche che il golf sia uno sport adatto ai giovani che fanno musica, perché ha molte affinità. E’uno sport individuale, aiuta la concentrazione, ha molte regole e richiede uno stile ed etichetta sia nell’abbigliamento che nel comportamento. Credo sia utile a completare la persona nella sua crescita, aiuta a studiare strategie e prendere decisioni quando ti trovi di fronte a degli ostacoli, come i bunker, un laghetto o gli alberi che si trovano attorno al fireway. Quante volte nella vita ci troviamo davanti degli ostacoli e dobbiamo prendere delle decisioni più o meno importanti. Anche se è un gioco, il golf ti abitua concettualmente a studiare delle strategie e fare delle scelte che si rivelano non sempre vincenti. Per questo come nella musica devi avere sempre i nervi saldi e non arrabbiarti per poter affrontare con serenità il colpo successivo. Il golf è una grande scuola di vita e poi è come nella musica non hai mai finito di imparare e lo puoi praticare a qualsiasi età.

D: I suoi programmi futuri?
M: Sono impegnato per sedici settimane con un programma su Rai 1,Domenica in, dove mi metto in gara ancora una volta, abbinato ad un giovane talento, sfidando colleghi della vecchia guardia. Questo è un grande impegno che mi darà grandi soddisfazioni per la mia professione ma sono consapevole che mi terrà lontano dalle competizioni di golf del fine settimana che solitamente partecipo accompagnando mio figlio Kevin. Anche lui è un promettente golfista che ultimamente sta avendo degli ottimi risultati. Si sta veramente appassionando a questo sport con serietà e dedizione. Ha solo quindici anni e la strada è lunga e se continua così può ottenere degli ottimi traguardi. Io comunque continuo ad esibirmi con i miei spettacoli in giro per l’Italia, crisi permettendo…

Marca Aperta

Rivista di informazione e cultura.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*