Home / Attualità / “RaestaVinvè” da Biancalancia a Samurai esce la nuova canzone d’amore
RaestaVinve musica Samurai
RaestaVinve - Samurai

“RaestaVinvè” da Biancalancia a Samurai esce la nuova canzone d’amore

Il duo pugliese e Biancalancia

Il rispetto della vita passa attraverso una lotta che si trasforma in danza, un forte contrasto ideologico che crea una base creativa moderna e attuale. Il nuovo singolo del duo RaestaVinvè è proprio questo, un contesto elegante e potente, rivolto all’uscita dell’album d’esordio “Biancalancia”.

La scrittura e la voce sono di Stefano Resta e Vincenzo Vescera con il loro “Samurai” entra nella casa del musica italiana con la produzione dell’etichetta discografica VinveMultimedia e il supporto finanziario della Puglia Sounds Record.

Si racconta il rumore di un piano che riparte sul manto nevoso di una notte colorata dai suoni orientali. Con questa immagine RaestaVinvè pubblica una nuova canzone d’amore dal gusto agrodolce, percorrendo il sentiero indie senza tempo: una batteria britannica, un riff di piano sognante e qualche nota di “telecaster harristoniana” accompagnano la voce dei due cantautori, che si alternano per delineare i contorni indistinguibili di un amore naufragante. “Samurai” affonda le sue radici in un brano anglofono di Raesta, ma si smalta di note pungenti grazie alla voce di Vinvè.

Biancalancia

L’album “Biancalancia” è una co-produzione di Maurizio Loffredo che sperimenta nuove sonorità dal sapore internazionale, con intense sezioni ritmiche, tocchi rapidi di pianoforte, suoni sintetizzati e campionati alternati a strati di chitarre ipnotiche, sono il marchio di fabbrica dell’intero progetto.

I RæstaVinvE non rinunciano alla poetica leggera ed autoironica della corrente indie italiana, senza però mai avvicinarsi al comune ed attuale mondo dell’home recording, volutamente low-fi.

Biografia

I RæstaVinvE è un duo formato da Vincenzo Vescera (Vinvè), produttore e cantautore, e Stefano Resta (Ræsta), medico e cantautore polistrumentista. I due debuttano con il progetto discografico di mutuo soccorso “Biancalancia”. Il loro genere originale e speciale varia dall’alternative rock con influenze di alcuni artisti anglosassoni come Radiohead, Elliott Smith, Grizzly Bear, con lo sguardo rivolto lontano alle atmosfere indie più contemporanee e collegandosi anche ad un pop cantautorale italiano più tradizionale.

L’album ha già estrapolato il primo singolo, “Non sono nato ieri”. il secondo brano “Senza cuore” e “Tequila”, per arrivare ad oggi per conoscere “Samurai”.

Gianni Fellissent

Antropologo

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*