Home / Cultura / Settimana Cultura Sacile 2014

Settimana Cultura Sacile 2014

Settimana Cultura Sacile 2014 – Corona e Melicovici.

Sacile si tinge di cultura. Dal 25 Marzo al 27 Aprile si svolgerà la “Settimana della Cultura 2014” che per il quarto anno  presenterà un susseguirsi di eventi culturali davvero speciali: musica, cinema, libri, teatro, mostre, convegni, happening.

Insieme a varie associazioni il Sindaco Roberto Ceraolo: “La cultura non è un lusso” e l’assessore Carlo Spagnol: “Un lavoro di squadra con numeri straordinari, e anche se la crisi ha diminuito le risorse, ha aumentato la capacità di montare eventi culturali. Un crescendo, in cinque anni di governo della città

La settimana della Cultura a Sacile 2014 si apre con volti noti e a Sacile si comincia prima dell’avvio della manifestazione; l’astronauta Franco Malerba ospite del Rotary club. Francesca Cima produttrice del film Oscar 2014 “La grande bellezza” di Paolo Sorrentino sarà in città il 9 aprile, con il suo film sullo schermo del cinema-teatro Zancanaro.  Ale & Franz saranno a teatro il 25 marzo, lo psicologo Paolo Crepet al cinema-teatro Ruffo.

Settimana Cultura Sacile 2014 – Mauro Corona

Il 28 Marzo sarà presente lo scrittore-alpinista ertano Mauro Corona ospite con le sue storie a Palazzo Ragazzoni il 2 aprile.

Il 25 Marzo il gruppo Micologico sul tema “Funghi e aspetti naturalistici di Vallecchia” nel salone delle feste a Palazzo Ragazzoni.

Spazio anche alle osservazioni lunari e solari a cura degli astrofili sacilesi che portano in piazza Del Popolo e al Centro Zanca i loro telescopi. Insomma una bel mese di cultura che faccia scappare i brutti pensieri e ci alimenti l’anima con il bello. Non mancheranno Convegni sulle energie rinnovabili e su tematiche ambientaliste e concerti e una mostra curata dal Lions Club a Palazzo Ragazzoni sulla “Famiglia nell’arte”.

Il 30 marzo alle ore 16.30 per la settimana cultura Sacile 2014, presso la ex Chiesa San Gregorio verrà presentato il libro dello scrittore romeno Adrian Melicovici “Errante sul cammino dei Sogni”.

Il personaggio – Adrian Melicovici

Adrian Melicovici sarà presente a Sacile nella settimana della cultura. E’ uno scrittore romeno di 45 di anni. Non è uno scrittore comune, come non sono comuni le sue imprese. L’ultima: ha percorso 2200 chilometri a piedi, attraversando quattro paesi in due mesi. Partenza: Târgovişte, Romania. Arrivo: Roma, Italia.  Adrian Melicovici è arrivato davanti alla Colonna Traiana, un simbolo storico per i romeni.  “Ho voluto far conoscere all’Europa e all’Italia un’altra immagine dei romeni, diversa da quella che spesso arriva loro attraverso i media, per colpa di pochi delinquenti. Anche per fare capire che la Romania merita di essere considerata parte integrante dell’Europa moderna”, ha dichiarato Melicovici.

Adrian Melincovici a Sacile

Adrian Melincovici a Cultura Sacile

Adrian Melicovici é partito il 9 ottobre dalla sua città natale e ad ha attraversato a piedi una parte della Romania, l’Ungheria, la Slovenia e metà dell’Italia. Al confine dell’Ungheria con la Slovenia, la macchina che lo accompagnava per monitorare la sua impresa, si è rotta e lui ha dovuto continuare il viaggio portando sulle spalle lo zaino con le poche cose indispensabili.

Una applicazione GPS di Google Maps era il solo aiuto: “Ho diviso il viaggio in tappe, 30-40 km al giorno. Ho percorso ovviamente solo le statali e le provinciali. Mi è capitato due volte di sbagliare percorso e questo mi è costato 80 kilometri in più” ha raccontato. Adrian ha ricevuto molti aiuti nel suo viaggio. “Ho sentito il sostegno della comunità romena, mi hanno aiutato con tutto: vestiti, vitamine, anche uno zaino con le rotelle”.

Da Bologna poi ha proseguito il viaggio con due tricolori alle braccia: quello romeno e quello italiano. Uno dei momenti più difficili è stato quando ha dovuto camminare sotto la pioggia battente che si è abbattuta sulla Toscana nelle ultime settimane: “Vicino Firenze, c’è stato una persona, un italiano che ha visto in che condizioni ero e non mi ha lasciato fino quando non mi ha convinto di portarmi in città, a un km distanza, con la sua macchina. Mi ha aiutato, anche se non ci conoscevamo e lo ringrazio. Poi l’indomani ho ripreso il viaggio da dove mi aveva preso”.“

Il libro

Adrian Melicovici una volta ritornato in Romania, ha raccontato del suo viaggio in un libro nel quale ha messo tutti i suoi pensieri, gli sguardi e le parole della gente che ha incontrato, i sogni e la sua speranza. La speranza di un sogno, che diventa realtà.

Errante sul cammino dei sogni” è il titolo del suo libro che è il frutto delle riflessioni e degli incontri avuti durante il suo incredibile viaggio. Ha avuto specialmente in Romania un successo strepitoso, incredibile ed il suo sito si è riempito di persone che vogliono sapere e partecipare al sogno.

Leggi anche La speranza di un sogno

Marca Aperta

Marca Aperta
Periodico di informazioni, attualità e cultura del Veneto.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*