Home / Attualità / Humus Park 2016
humus park 2016, land art
Humus Park 2016: Land Art i

Humus Park 2016

 La Land Art in Italia

HUMUS PARK 2016: Si svolge in provincia di Pordenone la più importante manifestazione di Land Art italiana. Dal 9 al 21 maggio 2016, numerosi artisti internazionali, lasciano la massima espressione artistica nei luoghi più belli e riconosciuti al mondo. La Land Art, o Arte della Terra, è una forma artistica che utilizza materiali naturali presi dal territorio e insieme, al territorio stesso, le mostra. I numeri dell’Humus Park arrivano a dire che in 3 luoghi, 1 nel provincia di Pordenone e 2 nella città capoluogo daranno espressione a oltre 80 artisti di 13 Paesi del mondo con il coinvolgimento di 8 Scuole e Accademie d’arte.

Humus Park è il più importante evento-meeting italiano di Land Art, dove gli elementi materiali sono naturali: rami, sassi, foglie e tutto quello che l’elemento terra offre.

Questo tipo di arte nasce tra gli anni ’60 e ’70 negli Stati Uniti, come risposta al bisogno degli artisti di trovare nuove possibilità d’intervento in spazi aperti e naturali. Da allora si sono sviluppate diverse correnti, anche molto diverse tra loro come regola e impatto. Humus Park segue la traccia poetica lasciata dall’artista Richard Long, che unisce l’intervento estetico e la creatività al massimo rispetto della natura e dell’ambiente. La natura offre materiali e scenografie agli artisti: la caratteristica originale di lavorare a coppie, creando opere uniche, disegnate su una tela che è il pianeta Terra, una tela già dipinta. Il pubblico le cerca, le scopre e ne gode, finché la natura non se le riprende.

Siamo alla quinta edizione e gli artisti di Land Art arrivano da ogni angolo del pianeta: California, Francia, Gran Bretagna, Kazakistan, Lituania, Olanda, Polonia, Portogallo, Russia, Slovenia, Sud Africa, Svizzera, Ungheria.

Il Palù di Livenza si trova in una zona paludosa dalla quale nasce il fiume Livenza. È stato sede di un importante insediamento palafitticolo databile tra il 4.500 e il 3.800 a.C. ed è diventato “Patrimonio Mondiale dell’UNESCO” nel 2011.

Le coppie presenti al Palù di Livenza sono:

  • Paul Discoe e Gyöngy Laky (California);
  • Denis Pchelyakov e Anna Peshkova (Kazakistan);
  • Marijus Gvildys e Marat Anturi Khasianov (Lituania);
  • Pat van Boeckel e Karin van der Molen (Olanda);
  • Matej Avbar e Peter Mignozzi (Slovenia e Italia);
  • Strijdom van der Merwe e Simone Pivetta (Sud Africa e Italia);
  • Ágnes Deli e Robert Kabai (Ungheria).

Humus Park 2016: Pordenone

Nella città di Pordenone, il parco che circonda il Castello di Torre e la Villa Romana è un microcosmo unico in cui vivono particolari specie vegetali e animali. Le acque sorgive che sgorgano spontaneamente dal sottosuolo alimentano il fiume che ha fatto la storia di Pordenone, il Noncello.

Sempre nella città di Pordenone, il Parco del Seminario è stato concesso dalla Diocesi al Comune di Pordenone. Il parco è un’isola verde estesa per diciannove ettari e racchiusa tra due rami del fiume Noncello, luogo ideale per la sosta degli uccelli in epoca di migrazioni.

Le coppie presenti a Pordenone per humus park 2016 sono:

  • Paul Discoe e Gyöngy Laky (California);
  • Kim Cao e Matteo Biason (Francia e Italia);
  • Mark Haden Ford e Rebecca Ford (Gran Bretagna);
  • Marcin Jabloński e Monika Kudlacz (Polonia);
  • Pedro Campos Costa e Rossano Cacciali (Portogallo e Italia);
  • Natalia Koryakina e Ksenia Novikova (Russia);
  • Naydu Certa-Torres e Marie Helene Hess Boson (Svizzera).

 

Ti piace la Land Art e vuoi conoscere altri appuntamenti? C’è Christo sul lago di Iseo! Qui tutte le informazioni!

Marca Aperta

Marca Aperta
Rivista di informazione e cultura.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*