Home / Manifestazioni / Redipuglia con la scuola itinerari didattici StorytellersWW1
Itinerari storici Redipuglia
PRO LOCO REDIPUGLIA - EVENTI AUTUNNO 2020

Redipuglia con la scuola itinerari didattici StorytellersWW1

Pro Loco Autunno 2020

L’estate strana del 2020 è giunta al termine, così la Pro Loco di Fogliano Redipuglia è pronta per gli eventi autunnali, con il giro di riscoperta delle chiesette e la chiusura del progetto didattico con le scuole.

La Pro Loco di Redipuglia è sempre attiva con manifestazioni e eventi vicini allo scorrere del tempo della Grande Guerra.

L’ultimo progetto della quattordicesima edizione di “Luci&Ombre sul Carso della Grande Guerra” ha avuto un grande successo, portando sulle colline carsiche di San Michele e Fogliano molte persone, per vedere da vicino la landa carsica tra le trincee e i camminamenti del Monte Sei Busi.

Continua il perpetuo lavoro di progettazione tra la Pro Loco di Fogliano e PromoturismoFVG, con la gestione delle attività per la realizzazione in sicurezza di tutto.

Un grande aiuto arriva anche dalle prenotazioni presso l’ufficio IAT di Redipuglia.

Progetto storico turistico

  • Sabato 12 settembre c’è a Visco il primo evento con il concerto dell’orchestra San Paolino d’Aquileia, anticipata dall’escursione che accompagna turisti e curiosi attraverso le pieghe della storia del paese incastonato nella Bassa Friulana. Questo evento è inserito all’interno della progettazione della quinta edizione di “#Storytellersww1 – Terra senza vincitori” finanziato dalla Regione autonoma Friuli Venezia Giulia. L’obiettivo è senza dubbio quello di portare il grande pubblico italiano e straniero a riscoprire e analizzare criticamente i mutamenti storici, sociali, culturali e politici portati dalla Prima Guerra Mondiale partendo dall’esperienza delle persone.
  • Sabato 3 ottobre c’è la parte pratica del progetto sulla riscoperta delle chiesette del Cinquecento nell’intera zona della Bisiacaria e nella vicina Bassa Friulana. Il percorso è a piedi o in bicicletta dove gli appassionati sono seguiti interamente, anche con pullman, a scoprire le più belle chiese del territorio, veri scrigni di arte e fede. Durante la giornata sono previste anche delle soste enogastronomiche e curiosità lungo tutto il percorso, dalla chiesa di Santa Maria in Monte a Fogliano a Grado passando per Vermegliano, San Zanut, San Canzian e Aquileia.

Progetto didattico

La Pro Loco, insieme alle scuole del territorio e alle parrocchie, realizza un documentario con gli studenti e i giovani, per mettere in luce le modalità in cui la memoria viene tramandata e come lavorare nel futuro.

L’obiettivo è di non far cadere nell’oblio storie e racconti non solo di un territorio ma anche delle persone che vi hanno abitato.

Un pezzo di questa drammatica storia italiana è ripercorso dall’associazione “Quello che le montagne restituiscono”, già partner di vari altri progetti e che si occupa del recupero, ripristino e mantenimento dei siti Grande Guerra nella zona di Pontebba.

I ragazzi dei gruppi parrocchiali di Nimis e Tarcento hanno il compito di essere parte attiva della riscoperta di una terra che fu di confine nel periodo bellico.

A coadiuvare la Pro Loco e il Gruppo Storico Culturale “I Grigioverdi del Carso”, il gruppo rievocatori “Monte Sei Busi”, in seno alla Pro Loco, e gli Esperti Grande Guerra.

Marca Aperta

Marca Aperta
Rivista di informazione e cultura.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*