Home / Viaggi / Timisoara
timisoara, romania, viaggi
Timisoara - La piccola Vienna

Timisoara

Timisoara, il cuore del Banat

Ubicata nell’Ovest della Romania, più specificatamente nella regione del Banat, la città sulla sponda del canale Bega è una delle più belle città della Romania e dell’Europa.

La città di Timisoara viene soprannominata “la piccola Vienna” grazie alle sue storiche costruzioni – numerose e di grande attrattiva – ma soprattutto grazie ai monumenti storici. Timisoara è diventata uan delle mete preferite dai turisti, anche dall’Italia. Inoltre, la città giova del gemellaggio con ben 4 città italiane: Sassari, che fu la prima nel 1990, poi Faenza, Treviso e Palermo. Nel mondo invece la città è gemellata con città come Cancun.

Timisoara – Cosa Vedere?

Cosa possono vedere i turisti? La città come già detto offre molti luoghi belli e attrattivi soprattutto durante la stagione estiva, quando si possono ammirare in tutto il loro splendore gli innumerevoli parchi, tra cui il parco Parcul Rozelor della zona centrale. Si può affermare che quasi tutto l’insieme degli edifici e dei quartieri Iosefin e Fabric sono considerati monumenti storici. Durante i secoli Timisoara ha cambiato varie volte le sue denominazioni, come “la città dei fiori” e “la città dei parchi”. È una delle città più economicamente sviluppate della Romania e si trova nel Top europeo essendo un punto fondamentale per l’export e collegamenti economici con oltre 100 paesi.

Timisoara è anche un grande centro universitario e offre ai turisti numerose sorprese piacevoli; c’è molto da scoprire e vedere. È una località europea multiculturale dove si incrociano vari stili architettonici. È stata anche fortezza romana, con il nome di Zambara.

Gli abitanti sono incredibilmente accoglienti, di mentalità aperta. Timisoara é anche un punto principale per eventi diversi, che spaziano tra la cultura, il teatro, la musica, il ballo, l’arte e la lista può ancora continuare.

Nella città sul canale Bega, da quasi 3 secoli, é impossibile annoiarsi. Sempre, dal mattino fino alla sera, si ha voglia di visitare qualcosa o passeggiare nei dintorni.

timisoara, romania, viaggi

Timisoara – Il canale Bega

Nel centro, scopriamo la bellissima fontana con i 4 punti cardinali e altre destinazioni locali come: “il Palazzo Baroc” nella Piazza Uniri, il Castello Huniade, che è l’edificio più antico della città, il Duomo e il Monumento della Santa Trinità, la Cattedrale Metropolita, l’Opera. In questo monumento, una delle più conosciute e amate mezzosoprano della Romania ma anche dell’Europa è la talentuosa Andreea Ilie, che viene spesso anche in Italia per approfondire i suoi studi. Altri nomi di spicco della zona appartengono all’ambito della musica, come Nicu Covaci, uno dei membri della band Phoenix, o di quello della poesia, come Ana Blandiana. Timisoara è luogo nativo anche del Premio Nobel Herta Muller e Ioan Holender, ex direttore dell’Opera di Vienna.

timisoara, romania, itinerari

Timisoara – Il Palazzo Baroc

Timisoara é la città delle contraddizioni. In origine fu costruita su di una palude, poi il fiume Timis uscì dal suo corso e fu poi realizzato il Canale attuale e così riuscì a svilupparsi notevolmente. Non esistono edifici alti in città perché l’acqua scorre a meno di 1 metro sotto terra.

Timisoara – Città “Rivoluzionaria”

Timisoara fu la città dove scoppiò la rivoluzione contro il comunismo nel 1989. Qui fu fondato il primo partito e fu dichiarata come prima città libera del paese e la mentalità degli abitanti è di tipo occidentale.

Non dimentichiamo che poche centinaia di anni fa con il Re Carol Robert di Anjou, comincia lo sviluppo della città. Fu anche capitale dell’Ungheria e dopo la conquista da parte di Eugenio di Savoia nel 1818 diventa città asburgica. Inoltre, Timisoara fu la prima città ad essere illuminata nell’Europa Continentale con lampade a gas, 731 di numero.

In Timisoara chiunque desideri passare una vacanza ha veramente molte cose da vedere, sentire e ascoltare. È la vera capitale culturale dell’Europa e l’unica nel continente con 3 teatri di stato, Romeno, Tedesco e Ungherese.

A parte la Baia Pubblica e Palazzo “Dicastero” i turisti possono rilassarsi visitando anche lo Zoo e il Parco Dentrologic.

Le strutture ricettive sono all’avanguardia, e le infrastrutture della città permettono tutto; passeggiare attraverso le bellissime zone, giri in bicicletta o jogging nei numerosi parchi. Non perdete l’occasione di visitare Timisoara, una delle città più belle della Romania e dell’Europa.

Adrian Melicovici

Adrian Melicovici
Giornalista e scrittore.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*