Home / Cucina / Ricette / Brigadeiro, Beijinho, Cajuzinho – Ricette Brasiliane
brigadeiro, ricette, dolci, brasile
Brigadeiro - Dolci Brasiliani

Brigadeiro, Beijinho, Cajuzinho – Ricette Brasiliane

Quando si pensa al Carnevale uno dei primi posti che viene in mente, oltre a quelli in Italia, è il Brasile! Ecco allora tre dolcetti brasiliani che in genere vengono preparati durante le feste e in occasioni come il Carnevale.

Sono facilissimi da realizzare, ottimi per i bambini ma anche per gli adulti, non si fa in tempo a prepararli che sono già finiti! Eh sì perché uno tira l’altro e ci si può sbizzarrire con la creatività sia nella decorazione che nel ripieno. Secondo la ricetta originale però, il Brigadeiro (brigadiere) è al cacao, il Beijinho (bacino) al cocco e il Cajuzinho (piccoli kaju) con arachidi o anacardi. Si presentano come pasticcini ma la stessa ricetta può essere usata per creare farciture, coperture per torte e dolci al cucchiaio.

Ingredienti:

200 gr latte condensato*

1-2 cucchiaio di cacao

1 cucchiaio di burro

codette, cioccolato grattugiato, cacao etc

Brigadeiro

 Mettete in una casseruola il latte condensato, il burro e il cacao e fate cuocere a fuoco lento mescolando con un cucchiaio di legno per non far attaccare la miscela. Non appena il composto inizierà a staccarsi dalle pareti del pentolino, trasferitelo in una ciotola e lasciatelo raffreddare. Con le mani imburrate, formate delle palline di circa 3 cm di diametro e rotolatele nelle codette. Posizionatele nei pirottini e servite!

Beijinho

invece del cacao aggiungere 2 cucchiai di farina di cocco e decorare con cocco grattugiato e un chiodo di garofano.

Cajuzinho

invece del cacao aggiungere 80 gr di arachidi tritate, dare la forma allungata degli anacardi e inserire mezza arachide su una punta.

Buon appetito! Bom apetite!

*Se volete fare a casa il latte condensato: mettete in un pentolino 200 ml di latte, 25 gr di burro, 170 gr di zucchero a velo e la vaniglia, mescolando portate ad ebollizione e cuocete per altri dieci minuti a fuoco lento. Lasciate raffreddare.

Damla Tanis

Damla Tanis
Laureata in Scienze e Tecnologie Alimentari e Pasticciera Qualificata.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*